<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1044202356354501&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Pavimenti per bagno piccolo: formato e colore delle piastrelle

Quando si parla di ristrutturazione casa o si pensa alla realizzazione di un nuovo edificio, si punta sulla zona giorno, ampia e luminosa, sulle camere da letto, comode e accoglienti, e si rischia di tralasciare il bagno, anche se in realtà è una stanza frequentata da tutta la famiglia. Quando ci si trova a fare i conti con un bagno piccolo, come coniugare estetica e comodità? Scegliendo con oculatezza formato e colore delle piastrelle per pavimenti e rivestimenti è possibile ingrandire visivamente l'ambiente.

Come piastrellare un bagno piccolo

Partiamo dal pavimento del bagno. Se la stanza è piccola, magari sviluppata in lunghezza, tipo corridoio, consigliamo di utilizzare piastrelle di grande formato, 60x60 cm o 30x60 cm, che contribuiscono ad allargare visivamente gli spazi, evitando l'effetto griglia. 

foto collezione Be Stone, SAVOIA

Un altro accorgimento importante riguarda le fughe. Un divario di pochi millimetri, magari con stucco in tinta con la pavimentazione, permette di dare continuità e maggior respiro alla stanza. Per ottenere questo effetto puoi scegliere piastrelle in gres rettificate. La rettifica è una lavorazione delle piastrelle post cottura che ne squadra i bordi, così da renderli perfettamente dritti. In questo modo è possibile avere fughe strette, di soli 2-3 mm, regalando un effetto di continuità che valorizza soprattutto gli spazi piccoli.

Per quanto riguarda il rivestimento bagno piccolo, il primo aspetto da considerare è l'altezza. Fino a che altezza posare le piastrelle? Una soluzione possibile è fermarsi a 120/150 cm. Il rivestimento a mezza altezza, infatti, permette di lasciare una fascia libera tra le mattonelle e il soffitto, da tinteggiare con colori chiari per dare più luminosità all'ambiente.

Anche in questo caso è possibile optare per mattonelle grandi. In commercio trovi piastre che permettono di rivestire quasi una parete intera con un'unica lastra.

Gioca con i colori, per valorizzare il tuo bagno piccolo

I colori da preferire per i bagni piccoli sono il bianco, il beige, il verde acqua e il rosa. Colori chiari, che riflettono la luce e danno l’impressione che gli ambienti siano grandi e ariosi. A orientare la scelta cromatica sarà anche l'arredamento presente nel bagno. Se ci sono mobili in legno chiaro, puoi optare per il bianco o per il grigio ghiaccio, se invece gli arredi sono in mogano o wengè meglio optare per un beige o un tortora.

Nei bagni moderni si gioca molto anche con i contrasti forti: bianco e nero, ad effetto scacchiera, oppure bianco e blu brillante per pareti e rivestimenti, a richiamare il colore dell'acqua.

Piastrelle bagno: quali materiali scegliere?

Le piastrelle in gres porcellanato rappresentano la soluzione più pratica e versatile per i pavimenti del bagno. Resistenti, indistruttibili, facili da igienizzare, sono disponibili in finiture e texture diverse, come l'effetto legno o l'effetto marmo.

foto Marca Corona

Altri consigli per far sembrare il tuo bagno più grande

  • Usa pitture dai colori chiari. Per la fascia di parete sopra il rivestimento o per quei muri su cui non vuoi posare le piastrelle vale lo stesso discorso fatto per il colore delle mattonelle: prediligi tinte neutre e colori chiari che riflettono meglio la luce naturale.
  • Punta sull'illuminazione. Posizionando dei faretti a incasso puoi illuminare tutto l'ambiente in maniera omogenea, senza lasciare zone d'ombra che renderebbero lo spazio visivamente ancora più piccolo.
  • Gioca con gli specchi. Semplici e senza cornici troppo elaborate, gli specchi riflettono la luce e gli spazi, creando un effetto visivo di profondità. 
  • No alla vasca, che occuperebbe troppo spazio, ma sì al box doccia in vetro trasparente. I modelli più moderni, con ante scorrevoli in vetro o trasparenti e piatto a filo pavimento, rappresentano il giusto mix tra praticità ed eleganza.
  • Scegli i sanitari sospesi, che lasciano il pavimento libero. In questo modo, già a colpo d'occhio, la stanza sembrerà più ampia.
  • Sfrutta lo spazio in verticale, con pensili e mobili a colonna. Il vantaggio è duplice: ottimizzi gli spazi e dai all'ambiente un aspetto più ordinato.

Hai già scelto lo stile per il tuo bagno? Nella nostra guida trovi consigli sui materiali e i colori da utilizzare per i pavimenti e rivestimenti del bagno, sia esso moderno, classico, vintage, industrial o contemporaneo.

scarica la guida

foto in evidenza collezione Dorset, SAVOIA

TOPIC: Bagno

Scritto da Simona Bravi

Il mio lavoro è la mia passione. Da 20 anni aiuto i clienti a realizzare i loro sogni, guidandoli alla scelta dei materiali e dei prodotti più adatti a concretizzare i loro piccoli e grandi progetti. Amo veder brillare gli occhi dei miei clienti mentre si immaginano il lavoro finito. Per questo mi sono specializzata nell’utilizzo di programmi di disegno, che in fase di progettazione mi consentono di mostrare ai clienti come i loro sogni possono prendere vita.

È stato interessante? Lasciaci un commento

Iscriviti
al nostro Blog!