<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1044202356354501&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Pavimenti per terrazze e balcone: qual è il miglior materiale

Anche un terrazzo o un balcone - per quanto piccoli - possono trasformarsi in uno spazio da vivere, per godersi momenti di relax, dedicarsi al giardinaggio o trascorrere serate conviviali con gli amici. Per questo, soprattutto se si sta valutando un intervento di ristrutturazione, è bene considerare con attenzione quale materiale è il più adatto per i pavimenti di terrazze e balconi.

Ristrutturazione o nuova costruzione

Cosa c'è da sapere sul pavimento per balconi e terrazze

Partiamo dalla situazione più comune: quella di un pavimento da rinnovare. Crepe, infiltrazioni, mattonelle rotte, macchie di muffa o semplicemente la voglia di cambiare lo stile dello spazio esterno sono motivi più che validi per sostituire la pavimentazione del terrazzo.

In questo caso sarà fondamentale capire se è possibile applicare il nuovo pavimento sopra quello esistente, oppure se è necessario un intervento più drastico, di rimozione e posa.

Più facile, invece, il caso di nuove costruzioni, dove si può progettare da zero la pavimentazione e giocare con texture e colori da abbinare, sia all'interno che all'esterno.

Qualsiasi sia il punto di partenza, prima di parlare dei materiali consideriamo alcuni fattori:

  • Il balcone/terrazzo è esposto al sole?
  • Quali sono le condizioni climatiche invernali (umidità, gelo)?
  • È piccolo e stretto oppure molto spazioso?
  • Quale sarà l'utilizzo principale di questo spazio? Di servizio oppure si cerca una soluzione d'arredo?
  • Ci sono vasi con fiori e piante? Magari un barbecue per le grigliate con gli amici? 

Queste risposte saranno molto utili al progettista, per indirizzarti verso il prodotto più adatto da usare per la pavimentazione di terrazze esterne.

Il gres porcellanato, la scelta migliore per balconi e terrazzi

Resistenza, impermeabilità, praticità e gusto estetico.

Savoiaitalia_cemento_dorsetfoto collezione Dorset, SAVOIA

Sono queste le caratteristiche che dovrebbe avere un pavimento per terrazzo. E sono tutte qualità che ritroviamo nel gres porcellanato, un materiale derivante dalla ceramica che si presta molto bene al rivestimento di pavimenti e pareti esterne, in quanto:

  • Resiste agli agenti atmosferici (ghiaccio, pioggia, sole cocente) e agli sbalzi di temperatura 
  • È impermeabile
  • È facile da pulire
  • È antiscivolo nella sua versione per pavimentazioni esterne
  • Resiste ai carichi e allo strisciamento (ad esempio di tavoli, sedie e vasi)

E per quanto riguarda l'estetica?

Tipologie di piastrelle per terrazzi esterni e balconi

Il pavimento del terrazzo deve sposarsi bene con l'ambiente circostante e con gli elementi già presenti, sia per quanto riguarda lo stile che i colori.

Anche in questo caso il gres è la soluzione migliore. Grazie alle numerose finiture e alle texture disponibili, è possibile trovare la combinazione più adatta per il tuo terrazzo o balcone. 

  • Gres effetto legno, per un pavimento raffinato, perfetto se sul balcone hai installato una vasca spa e vuoi scaldare l'atmosfera
  • Gres effetto pietra, per richiamare la natura e ricreare uno stile più vintage 
  • Gres effetto cemento, con piastrelle in grande formato (dal 60x60 in su), per uno spazio che strizza l’occhio allo stile industrial

Il consiglio di desgin

Inoltre le piastrelle in gres possono essere utilizzate anche negli spazi interni: ciò permette di creare una continuità tra dentro e fuori che rende il tutto ancora più armonioso.

Pavimenti per terrazze: altre soluzioni 

Oltre al gres, ci sono altri materiali che possono essere utilizzati per la pavimentazione di terrazze esterne:

  • Pavimenti in cotto, per uno stile più rustico, garantiscono elevata resistenza e un ottimo isolamento termico ma necessitano di trattamenti specifici idro-oleo repellenti per garantire la massima resa
  • Pavimenti in legno, o meglio ancora in WPC - un materiale composto da legno e termoplastica - che però va trattato periodicamente per evitare che sbiadisca con il sole
  • Pavimenti in resina, un materiale molto versatile, che può essere applicato sopra il pavimento esistente quindi è ottimo in caso di ristrutturazione. Facile da pulire e igienizzare, dal punto di vista estetico la resina offre poche soluzioni, inoltre è soggetta a graffi e striature in caso di cadute di oggetti o trascinamento di pesi eccessivi

Come vedi le variabili da considerare sono molte. Per questo abbiamo scritto una Guida che ti aiuterà nella scelta del prodotto più adatto alle tue esigenze, sia per quanto riguarda le pavimentazioni esterne che per pavimenti e rivestimenti da usare all'interno della tua casa. Scaricala subito gratuitamente.

scarica la guida

foto in evidenza collezione Be Stone, SAVOIA

Scritto da Enea Saladini

L’esperienza e la conoscenza tecnica dei prodotti mi contraddistinguono. Faccio parte dell’organizzazione SILLA dal 1999, occupandomi del settore il settore dei pavimenti e rivestimenti. Ma il mio cavallo di battaglia sono le pavimentazioni per esterno, con predilezione per autobloccanti, lastre in cemento, pavimentazioni in composito (WPC), pvc ed affini.

È stato interessante? Lasciaci un commento

Iscriviti
al nostro Blog!